La chiesa, annessa al Monastero delle Benedettine, fu costruita nel XII secolo, riedificata poi nei primi anni del XVII secolo da Giorgio di Antiochia, ammiraglio del Gran Conte. Il suo interno è uno sfolgorio di ori, di marmi e di decorazioni. Simboliche le sue venti statue di stucco di Bartolomeo Sanseverino; i suoi affreschi, le pregevoli tele del pittore mazarese Tommaso Sciacca, il suo stupendo pavimento di maiolica cosparso di fiori splendenti, di rami e di figure, sono la testimonianza di un’arte intramontabile.

La facciata rinascimentale, che contrasta con l’interno, è opera di A. Orlando, eseguita nel 1702. Costruito a parte nel 1771 e affiancato al prospetto del monàstero è il superbo campanile dal profilo tipicamente orientale, culminante con guglia arrotondata.

Monastero Di San Michele

Spettacolare la visione del monumentale Monastero normanno annesso alla Chiesa di 5. Michele. Il corpo di fabbrica del grande dormitorio si presenta come una fortezza, ingentilita dal panorama che si gode dalla sua loggia di osservazione, che abbraccia tutta la città. Sfumata nei secoli la sua antica ricchezza, il Monastero conserva tuttavia la tangibile dimostrazione del suo passato splendore in opere di alto valore artistico, come il baculo d’argento della Badessa, prezioso lavoro di oreficeria risalente al XVI sec.

Nel 1933 ne fu abbattuta un’ala per costruirvi le scuole elementari.

  • san_michele_1
  • san_michele_2
  • san_michele_3

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Change Language

Italian English French German Spanish

Prossimi Eventi

Nessun evento