Il Convento sorge nel quartiere di S. Giovanni, a fronte di quegli edifici costruiti sulle antiche mura ruggeriane a mezzogiorno. Le innovazioni rinascimentali vennero approfondite e portate a livelli di estremo rigore: formulazione delle regole della prospettiva lineare centrica, che organizzava lo spazio unitariamente; ripudio degli elementi decorativi e ritorno all'essenzialità.